giovedì 17 marzo 2011

Io a Tobruk c'ero...ma non in quei giorni

In uno degli ultimi numeri de "l'Internazionale" c'è una foto dei ribelli libici che mi colpisce i ricordi. Il portico e quella finestra alle spalle dei ragazzi. Le scritte sui muri già c'erano.

La didascalia: "Il commissariato di polizia distrutto dalle fiamme a Tobruk, nel nordest della Libia."

Entrai in quel commissariato il 18 settembre del 2010. Sotto quel portico e davanti alla finestra un piantone armato mi fermò e mi chiese i documenti. Entravo in commissariato solo per chiedere se sapevano dove avrei potuto trovare una carta stradale dell'Egitto. Non mi aiutarono, non lo sapevano. Il giorno dopo ho lasciato la Libia e sono entrato in Egitto...senza mappa.

1 commento:

  1. on voyage, on établi des liens, on partage des mémoires... c'est émouvant.

    RispondiElimina