martedì 10 agosto 2010

Si può fare! (never hide)

Naturalmente lunedì mattina mi presento al Consolato e mi dicono che è chiuso e che non c'è niente da fare: mañana, mañana.

Ne approfitto per cambiare le gomme della moto da un meccanico che mi ha suggerito Juan, un ragazzo argentino che appena mi ha visto passare per Alicante, carico come sono con la moto, mi ha inseguito con la sua Honda 250 e mi ha fermato... Quello che ci siamo raccontati lo potete immaginare, andate a vedere il suo blog Dos ruedas en ruta. Due anni in SudAmerica con Raquel, la sua ragazza.

Così oggi ritorno in Consolato e mi sebrava già di essere in Algeria. Presento i documenti, aspetto, pago, faccio le foto e tanta fila...insomma tutte ste cose qua. Ma adesso forse ci siamo. Domattina ripasso per ritirare il visto, ho già fatto il biglietto per il traghetto che parte domattina alle 11 e arriverò a Oran alle 19. Il giorno dopo ad Algeri in moto. Se non parto domani, partirò giovedì...e venerdì inizia il ramadan. Barba lunga e profilo basso.

Arriverò in Algeria (sempre che riesca a partire) ad Oran che è a 150 km di distanza da dove son passato quand'ero in Marocco e che mi son preso senza benzina. Perchè si, mi son preso senza benzina al confine inaccessibile Marocco-Algeria dove non ci sono distributori e la benzina è solo di contrabbando...ma questa è un'altra storia.
Solo per dire, che dai 150 km che avrei potuto fare, per raggiungere lo stesso punto ne ho fatti circa 1200. I giorni poi, non li ho contati. Ma va bene così.

2 commenti:

  1. Aelita, Princess of Mars10 agosto 2010 21:32

    : ) no doubt!

    RispondiElimina
  2. Ciao Grandissimo,
    sembra sia arrivato il momento tanto atteso eh? Questa agognata Algeria sta diventando realtà e fra poco tempo respirerai la polvere delle sue strade....
    Ecco, mi raccomando Grandissimo, come tu stesso dici mantieni il profilo basso e fatti sentire spesso perchè oramai il "il sogno algerino" è diventato anche nostro!!!!
    Vorrò poi un giorno approfondire la storia del "senza benzina" e soprattutto come ne sei uscito......non è che hai offerto gelatini in cambio di benzina vero?

    RispondiElimina