martedì 19 ottobre 2010

Silent pictures

Poche parole, solo foto oggi.

Son partito stamattina con la pioggia (tanto per cambiare) da Denizli con un percorso stabilito. Senza fare colazione, neanche un thè. Alle dieci muoio di fame e mi fermo nel paese che sto attraversando. Alle dieci e un quarto son seduto in veranda che mangio brodo di pollo con tre cosce intere dentro, insalata e riso coi ceci. Parlo con il locandiere e gli dico che proseguo verso Demirci. Ma perchè? dice lui, se vuoi arrivare a Bursa è meglio se prendi la strada principale, se fai come dici tu vai sulle montagne. Appunto dico io...e ho avuto ragione ("troppo spesso la saggezza è solamente la prudenza più stagnante e quasi sempre dietro la collina è il sole"*).

Queste le foto, la canzone sotto mettetecela voi. Da parte mia le hit più cantate sotto il casco oggi sono state:

Vent'anni di galera di Mauro Pelosi
Spendi spandi effendi di Rino Gaetano
Lezioni di poesia di Giorgio Canali
*La collina dei ciliegi di Lucio Battisti






7 commenti:

  1. nazza,

    mi raccomando sempre sul pezzo...!!!

    p.s.: purtroppo è morto il caro tom bosley

    un abbraccio

    giando

    RispondiElimina
  2. Ciao Ally!
    Si vede che ti stai avvicinando, forse la mancanza del sole su alcune foto, rendono meglio la bellezza dell’autunno!
    Bei paesaggi davvero!
    Iko

    RispondiElimina
  3. Bella Ico: è proprio vero, queste foto sono proprio le foto che userei anch'io per descrivere l'autunno. C'è tutto: colori, luce buia, sembrano quasi umide.La prima mi piace da morire, davvero. Quando torno vorrei che tu me la regalassi, anche perchè tra un po' è il nostro anniversario, ricordi buon? O a forza di andare in giro in moto ti sei dimenticato anche del nostro anniversario?
    PS: sei ancora mio amico se ti dico che non conosco neanche una delle 4 canzoni che canticchiavi sotto il casco?

    RispondiElimina
  4. Te la regalo la prima, volentieri e con piacere mio buon...anche se non conosci nessuna delle canzoni...una che mi son dimenticato di scrivere é "Alla nostra eta'" deı Derozer.
    Adesso penso al nostro annıversarıo...mhh.

    RispondiElimina
  5. belle foto complimenti, si vede che mammano ti avvicini ai nostri colori e ti allontani dal nord-africa......

    RispondiElimina
  6. Si! Pachy, ufficialmente sono in Europa e non più in Asia. Ho attraversato il Bosforo.

    RispondiElimina
  7. Aelita, Princess of Mars21 ottobre 2010 17:46

    Tanti auguri vagabondo!

    RispondiElimina